LOADING...

500px wants to work with you! ARTICLES

ON 25/02/2014

Nelle ultime settimane molte persone mi hanno contattato per chiedermi informazioni in merito ad una curiosa email in arrivo da 500px, ormai l'indiscusso leader mondiale della fotografia social.
Per questo motivo ho deciso di racchiudere in un articolo il mio pensiero che spero vi chiarisca tutte le idee in merito, quantomeno saprete il mio punto di vista.

Prima di arrivare alla risposta è necessario tornare indietro per capire cos'è attualmente 500px. Bene, ormai da anni pubblico con frequenza le mie immagini sul social network, l'idea che mi sono fatto è che secondo me sta diventando il punto di riferimento in qualità di banca dati mondiale della fotografia.
Ogni giorno migliaia di utenti (in modalità standard, quindi non coloro che sottoscrivono un abbonamento plus) possono postare una fotografia, correlata da titolo, descrizione, tag, dati exif e localizzazione dello scatto. Con tutte queste foto (che inizialmente partono dalla categoria FRESH), ogni giorno si crea una sorta di corsa alla pagina POPULAR, una sfida fatta di belle immagini ma troppo spesso di voti amici, scambi di gradimenti e commenti che non hanno probabilmente alla base un fondo di logica qualitativa. Per questo triste motivo spesso gli artisti che dovrebbero vedersi le proprie immagini sui primi banchi si trovano spiazzati da improbabili forme di ritocco, più o meno palesi.
Può spesso rattristarci il pensare alle nostre immagini penalizzate nei confronti di altre ma ritengo che questo non deve turbarci poi molto. Lo scopo per chi è agli inizi è crearsi un buon portfolio e un buon numero di followers, due cose strettamente collegate.
Molti account fluttuano con un numero incredibile di affection (grazie agli scambi di voti e ad una incessante attività sul sito) ma da una approfondita analisi è facile scoprire una totale mancanza di followers rispetto alle photogallery di più blasonati fotografi che presentano immagini di tutto rispetto.

Lasciando perdere la corsa al 99.9 ritengo sia più importante lavorare su un corretto caricamento delle immagini, riempiendo tutti i campi necessari: titolo, descrizione, tag, dati exif e geolocalizzazione. Questi fattori diventano determinanti nel momento in cui un nostro potenziale acquirente si mette sulle tracce di una nostra fotografia. Il comando SEARCH deve essere infatti quello che deve farci trovare pronti.
Proprio da molti contatti diretti ho avuto le più importanti collaborazioni dell'ultimo periodo, tra cui la mia famosa uscita su APPLE.

Arriviamo però al dunque, e cioè alla domanda che in molti mi fanno. Oggi 500px sta tentando di lanciarsi nel mercato della fotografia di stock, in un mercato fortemente in crisi. Il proprio cavallo di battaglia non sarà più la vendita fatta direttamente dalle foto che ognuno di noi carica in alta risoluzione sul sito, ma in un nuovo contenitore di immagini raggiungibile al link prime.500px.com che va ad aggiungersi all'altro sito che alcuni mesi fa è stato lanciato dai talentuosi admin di 500px : www.500pxart.com che vuole essere uno spazio dedicato a chi vuole acquistare una stampa su diversi tipi di supporti.

Prime, che sarà online a breve, si sta arricchendo via via con le foto migliori presenti sul social, ma migliori non significa poche. Un'agenzia mondiale deve contenere una quantità di foto che abbia almeno sei zeri e soprattutto che accontenti ogni tipo di ricerca. E da qui sono nate tutte le mail che molti di noi stanno ricevendo. 500px ci sta chiedendo di concedere le nostre immagini per la vendita online dei diritti di pubblicazione della stessa a livello commerciale. I talent scout di 500px stanno cercando innanzitutto tra tutte le fotografie che sono state caricate sul sito in alta risoluzione, non venogno infatti considerate le fotografie caricate sul social a definizione standard. La cosa su cui molti di voi si pongono dubbi ricade sulla formula con la quale noi dovremmo cedere le foto... esclusiva o non esclusiva.

Ecco, fermo restando che pur possedendo un'agenzia fotografica mi ritengo favorevole a questo nuovo mercato di 500px (forse perchè sono grato a 500px per i contatti che ultimamente mi hanno permesso di chiudere parecchi affari in privato con alcuni clienti stranieri), ma personalmente non darei mai una fotografia con clausola di esclusività.

Basta a questo punto che io vi spieghi cosa significa "non esclusiva", capirete anche il rovescio della medaglia. Fornendo l'immagine con formula non esclusiva sarete liberi in futuro di riutilizzare la fotografia per qualsiasi altro fine commerciale, quindi di rivendere l'immagine a chiunque altro ve ne faccia richiesta. Di contro il valore che viene corrisposto in caso di vendita sarà più basso. Ovviamente in entrambi i casi rimarrete i proprietari dello scatto, ma le vostre possibilità di utilizzo in caso di cessione "esclusiva" si limiteranno allo scopo personale.

In ogni caso non aspettatevi grandi vendite dal market di 500px, siete in concorrenza con 3 milioni di fotografi da 200 nazioni al mondo (e 37 millioni di foto presenti a inizio 2014), semmai lavorate continuamente al vostro archivio sperando in contatti diretti con eventuali clienti ai quali potrete decidere voi quale prezzo fare e a quali condizioni, considerando che il mercato internazionale e ben più aperto di mente rispetto a quello italiano!